MIB – Mazzate Interstile Bari

Gruppi di allenamento

ok, ecco il mio resoconto. mi sono concesso un po' di tempo ma eccomi qua. mi perdonerete se la mia memoria notoriamente pessima mi porterà a commettere qualche errore o a tralasciare qualcosa..

per cominciare, un grazie ai compagni che mi hanno fatto fare ancora una volta lo scroccone e il superparassita. in ordine cronologico. con la scusa del compleanno Zoid ha offerto la colazione. Vito ha offerto la palestra.. Vito, ti ringrazio, sei un ospite eccezionale, però la prossima volta permettici di dividere con te le spese.. sarebbe un piacere poter contribuire un po' tutti anche economicamente a queste occasioni di confronto e condivisione. comunque, ancora, grazie. dopo l'allenamento di nuovo nel bar, stavolta per una birra (io un succo di frutta).. ha offerto Lello (allungando la banconota al tizio del bar mentre io e Zoid litigavamo davanti alla cassa). ragazzi, io non so come ringraziarvi.. però non possiamo andare avanti così. ogni volta che vado in trasferta per un interstile non pago mai niente!! :-[  vi fa tanto schifo permettermi di offrirvi qualcosa anch'io qualche volta?

e adesso passiamo al racconto dello sparring. innanzitutto, siamo andati tutti leggerissimi. è veramente bello poterlo raccontare, sono stati scambi pulitissimi, in cui si è tranquillamente potuto studiare. sono andati tutti molto molto piano, ed è stato molto istruttivo e formativo

io ho passato quasi tutta la mattinata con Gibi. per prima cosa mi ha fatto vedere qualcosa a terra. mi ha regalato qualche rudimento di studio delle posizioni, spiegandomi come mi conviene comportarmi in un paio di situazioni, come cercare un posizionamento vantaggioso, e poi, più che altro per dare una formale compiutezza a quel che mi ha mostrato, mi ha insegnato due finalizzazioni. mi ha fatto provare queste manovre a livelli di collaboratività progressivamente minori (in realtà è stato sempre quasi completamente collaborativo, perché io di lotta non ne so niente, e gli bastava fissarmi con intensità leggermente maggiore per mettermi in difficoltà). in un secondo momento gli ho chiesto di fare una ripresa con regolamento sanda, perché l'unica altra volta che abbiamo giocato insieme non ho avuto occasione di vedere come si muove in un contesto di striking. anche qua mi sono sentito quasi completamente impotente.. mi arrivava alle gambe con una rapidità notevole, ed io che sono abituato a contesti in cui andare alle gambe non è contemplato (e che di esperienze interstile comunque ne ho pochine) da un momento all'altro sentivo il pavimento staccarmisi da sotto i piedi e mi veniva sempre in mente che non so nuotare.. probabilmente mosso a pietà da queste mie ulteriori mancanze, è stato così buono, gentile e paziente da farmi fare un lavoro propedeutico a questo tipo di confronto, che mi sensibilizzasse ai tentativi del partner di andare in presa. per fini didattici, siamo partiti da una situazione in cui eravamo già a contatto, ed abbiamo giocato ad inseguirci su vari livelli, dal clinch alla testa, al clinch al corpo, alle prese alle gambe. (vi chiederete 'ma questo non faceva mica thai? non dovrebbe avere qualche nozione di clinch?' e io vi dico: sì, nominalmente faccio thai, ma finora ho gareggiato sempre di kick light, e da quando ho iniziato il mio piccolo percorso nell'agonismo ho coltivato solo quella parte del bagaglio spendibile in questo regolamento. tornerò alla thai appena mi sarà possibile, ma prima devo passare al full..). dopo avermi fatto digerire un po' questo discorso, abbiamo ripreso un gioco più libero partendo dalla lunga distanza, e cercando di armonizzare il lavoro di lotta (chiusura della distanza e entrata in clinch o entrata alle gambe) allo scambio di colpi. ovviamente la strategia di striking è cambiata, nel senso che l'aver inserito queste nuove possibilità ha inibito un po' l'uso di colpi di braccia circolari, e ha imposto una maggiore cautela nell'uso dei colpi di gamba. ragazzi, che dire.. Gibi è stato un grande. è bravo, ne sa un sacco, e mi ha insegnato tantissimo in poco tempo. ottima didattica, disponibilità, bontà, umiltà.. gli sono veramente grato di tutto. spero un giorno di poter ricambiare in qualche modo

tutte queste cose che ho fatto con Gibi sono in realtà state intervallate dagli sparring con gli altri partecipanti, che ora passo a raccontarvi

Storm.. il caro Lello. nonostante il fermo di un anno e l'intervento al ginocchio, il vecchiaccio se la cava ancora bene. abbiamo fatto una ripresa o due, e si vede che non ha perso l'occhio. un po' ha perso reattività (e sarebbe strano il contrario..), per cui non è riuscito ad approfittare di tutte le occasioni che gli ho offerto, però ha un buon senso della misura che rende sempre un problema scorciare senza che lui prenda le sue precauzioni. se posso permettermi un consiglio, devi alleggerirti un po'. se torni a muoverti con costanza recupererai in breve tempo la reattività che la convalescenza ha un po' appannato

Kit: con lui ho fatto, se non erro, una ripresa di lotta a terra ed una di striking. la prima, ovviamente, è stata una cosa indecorosa.. ho annaspato finché ho potuto, ma lui sapeva cosa stava succedendo, mentre io no. mi sono mosso a caso, per un paio di minuti mi ha detto culo, poi sono soccombùto. la ripresa in piedi invece è durata poco a causa di un errore: mentre lui prendeva distanza ho calciato al volto e l'ho preso sul naso. per fortuna ero fuori misura e l'ho preso col dorso del piede, ma gli si è rotto un capillare ed abbiamo sospeso. nessun danno ma comunque una seccatura.. sorry, sai che non era mia intenzione  🙁

Vito: non vorrei essere provocatorio, ma mi spiacerebbe ancora di più essere ipocrita, quindi devo dire quel che penso. Vito è un ottimo kickboxer. fa della kickboxing di qualità, ha un footwork della madonna, fa delle uscite a 45° da stupro, ha un buon timing e ha un pugilato rapido e poco prevedibile. io il wing chun non lo conosco, quindi non posso dire niente. però la kick boxing la conosco, e ho la fortuna di frequentare un posto dove ne fanno di un certo pregio, per cui quando la vedo la riconosco. è uno che, porca miseria, sa il fatto suo.. tanto di cappello. c'è un'unica cosa che volevo dirti.. un piccolo suggerimento. prima d'ora non mi sono permesso perché sei più bravo di me e non vorrei sembrare presuntuoso, ma è una cosa che ho notato e che penso potrebbe aiutarti a migliorare ancora: secondo me ti sarebbe molto utile tenere le gambe un po' più flesse (soprattutto sulle uscite). in almeno un paio d'occasioni (ma mi sembra fossero di più) tenere le gambe un po' più flesse ti avrebbe dato una maggiore stabilità, sia durante l'uscita che nel successivo contrattacco, e avresti potuto scaricare i low kick con una forza molto maggiore senza rischiare di perdere l'equilibrio. fossi in te proverei le uscite a vuoto davanti allo specchio e cercherei di prestare attenzione a questa cosa

Zoid: nonostante non faccia sparring dal 1905 (da quando si è dato prima all'hardcore kata e poi al fitness) l'ho trovato migliorato. io sono d'accordo con chi dice che il 70% di un confronto dipende dalla preparazione fisica. anche se perdi un po' di smalto, magari vai meno a segno, ma l'occhio ce l'hai, e se il fisico t'accompagna colpirti diventa impegnativo! in pm mi hai detto che secondo te ti ho lasciato giocare.. non è così: sono andato piano, ma l'hai fatto anche tu! abbiamo tenuto entrambi un ritmo blando, di studio.. perché è così che si fa. però non mi sembra di aver avuto gioco facile, e se tra qualche giorno riprendi a fare lavoro specifico e poi sparring, la prossima volta che ci vedremo mi farai vedere i sorci verdi, altro che cazzi!

Beppegg: l'ultima volta che ci siamo visti era moribondo e mentre scambiavamo avevo il terrore che mi sbroccasse sul petto. stavolta invece era in gran spolvero. mi è piaciuto molto, è in gamba, si vede che si allena bene.. sa muoversi, ha una buona gestione delle distanze, tira colpi puliti, ha una serie di combinazioni ben allenate che entrano spesso e bene. non so che altro dire, se non che anche lui mi è sembrato un buon kickboxer. ormai mi conoscete, lo sapete che non lo sto facendo per provocare.. vi prego di credermi. io ci ho visto della kick, e fatta anche abbastanza bene. comunque, credo che gente come te e Vito sia l'ultima speranza per questa vostra arte marziale. niente in comune con il prototipo di chunner che ho in mente. ed evidentemente non è un caso se siete in prima linea quando qualcuno fa un certo tipo di discorso alla leung ting anni ottanta.. immagino che per muovervi come vi muovete vi siete dovuti impegnare, e anche a me girerebbero le palle se dopo tanto impegno qualcuno mi confondesse con uno sparacazzate marziale del tipo che noi tutti abbiamo imparato a conoscere sui forum

ok, ragazzi, penso di aver vaneggiato abbastanza. una manciata di minuti alla mezzanotte. vi auguro buon anno e non vedo l'ora di replicare questa esperienza bellissima. grazie a tutti

Review Overview

Summary