David Verdesi

Yoga/QiGong

Dalla mia poca esperienza posso dire che tante volte l'essere seguito regolarmente da un maestro nasconde poca disciplina. La pratica individuale di coltivazione va fatta quotidianamente, da soli, e le cose si scoprono giorno per giorno. Un maestro serve qualora si raggiunga un punto dove non si riesce più ad avanzare (e ovviamente ad inizio pratica). Ma anche in questo caso, una guida è semplicemente una guida, e non può essere sostituita alla pratica. Fino al punto in cui diventi la guida di te stesso e il tuo maestro diventa tutto ciò che incontri. Dal bambino che gioca, alla farfalla che si appoggia sull'albero.

Un'altra cosa. Il maestro è un vero maestro quando non crea dipendenza. Quando non si fa chiamare maestro. E quando non vuole nulla in cambio perché è già arrivato alla meta, e non gli serve più nulla (nemmeno soldi). 

C'è pieno di cialtroni in giro.

Review Overview

Summary