Allenarsi con gli stili interni

Yoga/QiGong

Voglio con questo topic creare uno spazio di condivisione con tutti i praticanti che come me amano fare esercizi, che pur comprendendo in molti casi una componente fisica come lo hatha yoga, il taiji, il qi qong, lo zen,  ecc.., hanno una spiccata tendenza all'introspezione e alla meditazione e che richiedono quelle qualità che prima di essere anche qualità fisiche sono qualità mentali come la capacità di rilassare il corpo, la leggerezza, la compostezza, l'attenzione, la concentrazione, la memoria, ecc…

Questo perché sembra che i palestroidi siano tutto loro con la ghisa, il sudore e il ritmo cardiaco accelerato 🙂

Ma io sono convinto, assolutamente convinto, che il lavoro "interno" non solo faccia sentire meglio, ma faccia realmente stare meglio. Fisicamente e mentalmente. Per la respirazione, per le articolazioni, per la mobilità delle anche, per la flessuosità della spina dorsale. Per l'equilibrio.
Per tutte le quelle qualità che ho già elencato. Ma aggiungo ancora la consapevolezza del proprio corpo e del proprio "stato d'animo" fin nei minimi dettagli.
Scelgo questa sezione perché, pur ritenendo che se si sta meglio si combatte meglio, non mi interessa l'aspetto marziale o le tecniche marziali o direttamente funzionali alle tecniche da combattimento di una qualsivoglia disciplina.
Mi interessa quello che si può praticare con calma e che senza calma non può essere praticato. Magari nel silenzio e nella luce soffusa di una stanza. Magari mezz'ora prima di andare a dormire e sentirsi felici di averlo fatto. Perché le sensazioni restituire dagli esercizi interni, per me, sono uniche nel loro genere. Non è questione di meglio o peggio. Non solo perché il meglio e il peggio non sempre e soltanto misurabile in termini fisici obiettivi, ma spesso lo è in termini psicologici e soggetti, ma il tema è sarebbe molto ampio e non è di questo che voglio discutere.
Voglio solo un posto dove condividere le nostre routine di pratica interna sia quando si ha poco tempo sia quando se ne a tanto.

Review Overview

Summary