Il Libro dei Cinque Anelli, versione "migliore".

Meditazione/Spiritualità/Medicina Alternativa

Io ho un piede in entrambi i mondi, quello delle arti marziali e quello delle grandi aziende e anche io avverto questa temibile dissonanza tra gli argomenti dei libri in oggetto e l'approccio manageriale.

Non disprezzo tanto chi vende queste opere imbastardite, perchè se si vogliono fare soldi vendendo qualcosa si deve andare dove vuole la domanda. Legge del mercato.
La domanda in questo caso vuole proprio questo: trovare ispirazione in qualche grande autore per tirare avanti in un contesto orribilmente arido e frustrante come  le aziende odierne, illudendosi di star facendo qualcosa di nobile.

La gente vuole essere perculata in sostanza. Io disprezzo tali persone piuttosto, che si bevono questi imbrogli.

Niente di male a lavorare in azienda, per molti (me compreso) attualmente è l'unico modo per tirare avanti l'esistenza.

Ma tutti i corsi e gli opuscoli a base di samurai, resilienza e assertività associati all'azienda non sono altro che bieche storture di alti concetti, forzati a entrare in un contesto che per definizione non c'entra nulla, al solo scopo di obnubilare le menti di impiegati e dirigenti e in particolare chi sta nella parte sbagliata della piramide.

Molto più sano IMHO un approccio del tipo "faccio quello che devo fare e mi turo il naso, ma appena si timbra l'uscita affanculo sta merda e mi dedico ad altro (magari un bel corso di arti marziali)".

Ma la maggior parte del mercato che ho citato sopra (Giappone compreso), oggi preferisce sentirsi un novello Musashi per aver concluso un accordo commerciale, piuttosto che maneggiando uno shinai.

Review Overview

Summary