Addestramento alla proporzione offesa/difesa

  • 210 Replies
  • 30625 Views
*

Offline tatamitris

  • *
  • 152
  • Respect: -74
  • Pratico: occhio alla penna!
Re:Addestramento alla proporzione offesa/difesa
« Reply #195 on: April 24, 2012, 22:58:37 pm »
0
Aivia, visto che in alcuni tuoi interventi sembri una via di mezzo tra Dexter Morgan e il dottor Lightman di Lie to me  XD, anche stavolta mi spaventa un po' ammetterlo ma son d'accordo con te.

Mi interesserebbe aver maggiori ragguagli su
- come e dove ferirsi e come lasciare più segno che danno.
Quote
- farsi portare al pronto soccorso per essere refertati subito: cosa dire, cosa non dire e come agire.
per le eventuali ricostruzioni successive agli atti.

Per esempio eseguire velocemente alcune cadute in avanti sull'asfalto, e laterali slanciate, che strappano leggermente i vestiti e creano leggere abrasioni, ma espanse, nelle braccia e nelle zone di contatto del corpo. Sono i segni di quando ti hanno preso a calci dopo averti buttato in terra.
Il tuo avambraccio spinto a forza dentro la sua bocca lascia il segno dei denti di quando ti ha morsicato.
Graffiarti la faccia non è difficile, e se non c'è omicidio non andranno a cercare tue tracce sotto le sue unghie.
Ma il tocco di classe è una bella e insanguinata graffiata lacero contusa a lato del collo, sotto endorfine non la senti e riporti un segno enorme, arrossatissimo e segno di una presa alla gola: minaccia mortale.
L'arcata sopraccigliare si spacca facilmente e riempie di sangue il viso, poi con un paio di punti scompare.
Il labbro si spacca facilmente e si gonfia molto.
Qualche zampata in faccia, lo zigomo si apre in un attimo, contro lo spigolo di una colonna sbattere strofinando l'esterno dell'avambraccio crea le abrasioni e le contusioni dei colpi da cui ti sei difeso mentre eri a terra.
Strappare tutta la camicia dal collo, o la maglia, è il segno di quando eri riuscito a scappare ma ti hanno preso da dietro e trascinato. Il proprio portafogli può essere messo addosso a loro, perché era un'aggressione a scopo di rapina, alla quale hai acconsentito cercando di evitare la violenza, ma c'erano pochi soldi e se la sono presa.

Bisogna dire che ti sei sentito in pericolo di vita, che hai visto buio e ti sei messo a picchiare alla cieca sperando di crearti un varco per scappare, che c'eri quasi riuscito ma ti hanno afferrato e trascinato a terra, poi preso a calci. Hai continuato disperatamente a picchiare alla cieca per riuscire a scappare poi quando hai aperto gli occhi hai visto quegli esseri umani a terra ed hai subito chiamato i soccorsi per loro, perché per te stesso dalla paura nemmeno ti eri accorto di essere così ferito, non sentivi nemmeno più male. Se dicono che è strano che tu eri alla cieca, bisogna dire che quando ti hanno colpito il maso hai lacrimato molto e non riuscivi a tenere gli occhi aperti.

Non bisogna dire che ti sei difeso, non bisogna dire che gliele hai date, non bisogna dire che combatti nelle gabbie o che fai arti marziali, non bisogna dire che hai vinto, non bisogna ricordare come li si è colpiti e dove, bisogna solo parlare di come ci si è sentiti in pericolo di vita e di come la reazione sia stata spontanea e automatica.

Una cosa che viene spontanea ma che andrebbe assolutamente evitata per non essere sorpresi nell'atto, è orinare sui corpi pestati degli aggressori.

Per qualche motivo, che quando sarò Imperatore d'Europa abolirò, l'orinare sui corpi morti o privi di sensi è considerato un atto immorale, quando invece viene spontaneo e naturale a qualsiasi maschio sano.

Stessa cosa per l'impellenza di mast. che si ha subito dopo, è naturale e va ascoltata come un normale impulso, ma andrebbe spostata nel tempo a quando si rientra a casa, e possibilmente assistita. Soprattutto bisogna evitare di sfogarla, come verrebbe spontaneo, montando i corpi.

E' difficile spiegare in tribunale come in 354 specie animali compresa la nostra, questo sia un rituale di dominazione post scontro evoluto in milioni di anni.

Quelli credono che l'evoluzione sia il numero di cavilli legali di una società.


Il concetto è: non ti sei difeso. Non ti stavi difendendo. Stavi cercando di scappare, di aprirti un varco, ma eri chiuso all'angolo. Nel mezzo di uno spiazzo non ci sono angoli? In quel caso eri a terra, quindi con le spalle al muro in ogni caso.
Scrivi un libro e dimmi quando viene pubblicato, ti prego!
Il peggior amico dell'uomo?
L'uomo, subito dopo c'è il cane!

*

Offline tatamitris

  • *
  • 152
  • Respect: -74
  • Pratico: occhio alla penna!
Re:Addestramento alla proporzione offesa/difesa
« Reply #196 on: April 24, 2012, 23:41:41 pm »
0
problema di comunicazione: tatam dai una definizione di dp

Quello che faccio per difendermi!

Deduzione: se aggiungo un aggettivo (proporzionale) alla parola difesa, devo anche identificare cosa intendo con questo aggettivo, naturalmente se intendo insegnare o imparare una possibile difesa proporzionale.

Diversamente diventa inutile parlare di proporzionalità e si genera confusione.

La domanda giusta è: "da che cosa ci si difende?".

La legge dice che è legittimo difendersi da un pericolo (definizione: circostanza o situazione da cui si teme derivi grave danno).

La giurisprudenza ha aggiunto altri parametri ala legittima difesa non compresi nella legge.

Ad oggi non è dato sapere cosa è legittimo e cosa no, non esistendo delle prescrizioni per eliminare il pericolo e laddove non possibile ridurlo (per esempio un parapetto alto un metro per un ponteggio), ciò determina l'incertezza assoluta per chi si trova nella necessità di difendersi, di determinare cosa sia legale fare e cosa non sia legale fare; mentre la sua vita può essere in pericolo la legge non gli dice come può determinare la condizione di pericolo, pertanto si trova nella condizione di dover essere giudicato rispetto a qualcosa che doveva esserci (il pericolo), ma che al momento della sua azione o non azione non aveva gli strumenti giuridici per capire se c'era; non solo ma non era nemmeno nella condizione di sapere quanto di quello che ha fatto era legittimo rispetto alla presunta (da lui, perché il giudice non ha ancora fatto il processo) condizione di pericolo, potendo egli eccedere nella difesa.

Io credo, ma naturalmente è un'opinione del tutto personale, che l'allenamento alla difesa personale dovrebbe essere diretto, per l'appunto, alla difesa e non ad arrampicarsi sugli specchi di una legislazione e relativa giurisprudenza assolutamente inutili a descrivere il problema, quindi a dare degli strumenti giuridici in mano al fruitore, cioè al cittadino atti a capire i limiti della propria azione, con il rischio di determinare in capo al difendente, tanti e tali problemi, da creare nella sua mente solo una grande confusione, risolvibile solo attraverso la non azione, cioè la non difesa, che è esattamente il contrario di ciò che vuole chi desidera imparare a difendersi.

Molto più utile o, semplicemente,  davvero utile, è istruire il malcapitato difendente, ma fortunatamente uscito vivo dallo scontro su come comportarsi "dopo" l'evento, per ridurre tutte le possibili ripercussione ed evitare altri danni dallo Stato oltre a quelli che gli ha arrecato il/i p.di m. che ha appena avuto la sfortuna di incontrare.

Quest'ultimo aspetto dovrebbe essere quello maggiormente curato, posto che i nemici per chi si deve difendere sono due:
l'aggressore/i in prima battuta e se se ne esce vivi, lo Stato in seconda, terza e magari quarta battuta.

Allora occorrerebbe l'opera di un avvocato o ancora meglio di un magistrato, dalla parte di chi si difende ovviamente, che spieghi per filo e per segno se fare denuncia oppure no, cosa dire o non dire, con tanto di simulazioni, domande e risposte e chissà cos'altro.
Il tutto in sinergia con l'istruttore/i che potrebbero tradurre in pratica taluni consigli gestendole fasi immediatamente successive all'evento.

Il tutto, ovviamente, a porte sigillate come tra cliente e avvocato.
« Last Edit: April 24, 2012, 23:54:15 pm by tatamitris »
Il peggior amico dell'uomo?
L'uomo, subito dopo c'è il cane!

*

Offline Diego

  • ***
  • 1.348
  • Respect: +362
Re:Addestramento alla proporzione offesa/difesa
« Reply #197 on: April 25, 2012, 17:06:09 pm »
0
Non son il tipo che chiede autografi, al massimo mi complimento stringendo la mano, ma vorrei proprio poter comprare un libro (meglio se in formato ebook) di Aivia sulla difesa personale caccia all'uomo.
Oltre a essere più divertente, con l'eventuale condimento di episodi  inverosimili  ma accaduti davvero, come ogni frequente volta che la realtà supera la fantasia e l'immaginario comuni, potrebbe risultare molto più istruttivo e meno scontato di tante bibbie della dp anglofone.

Anche un libro sull'Aivia-pensiero potrebbe essere di mio interesse, ma consiglierei di attuare qualche artificio letterario  (per es. un contraddittorio) per snellire l'esposizione a favore del lettore. Dipende dalla “pesantezza” degli argomenti trattati e dal tono della scrittura, ma un testo lungo sul forum o sul blog si “digerisce” bene, leggere 30-40 pagine filate a volta come un normale libro temo rischierebbe di non essere sempre agevole.

Fatemi sapere quando sarà possibile fare il preordine.  ;)

*

Offline ^'V'^

  • ***
  • 2.380
  • ONE MIND ANY WEAPON
  • Respect: +181
    • La Via del Lupo
  • Pratico: Caccia all'Uomo
Re:Addestramento alla proporzione offesa/difesa
« Reply #198 on: April 27, 2012, 05:25:52 am »
0
come ogni frequente volta che la realtà supera la fantasia e l'immaginario comuni


Oggi (ieri, scrivo di notte ma è relativo a giovedì) in un bar a reggio emilia gestito da cinesi:

tipa cinese dietro il banco, rivolta ad un cliente seduto ad un tavolino:

-hai chiesto un bianco?

-sì grazie, un bicchiere.

-prima vieni qui e lo paghi!

-silenzio.





Sent from my Grillo Parlante Wi-Fi Powered by E.T.

*

Offline ^'V'^

  • ***
  • 2.380
  • ONE MIND ANY WEAPON
  • Respect: +181
    • La Via del Lupo
  • Pratico: Caccia all'Uomo
Re:Addestramento alla proporzione offesa/difesa
« Reply #199 on: April 27, 2012, 05:50:50 am »
0
Ps: grazie per gli apprezzamenti a ciò che ho scritto...ho seguito purtroppo moltissime cause, processi, per lesioni e legittima difesa ecc. Me ne hanno raccontate fin troppe.

Ho visto, negli anni, il ripetersi di una formuletta poco piacevole: gente che aveva ragione condannata, gente che nemmeno c'era condannata, gente con testimoni imparziali e sconosciuti che dicevano la verità condannata a risarcire danni inventati, come un tipo che, preso uno spintone dopo averne dati due, andò a farsi refertare dicendo di avere sbattuto il ginocchio, aveva il ginocchio da operare da tempo con un problema cronico... e disse che era stato picchiato e che aveva riportato quel problema al ginocchio. 6 testimoni che dicevano che non c'era stata colluttazione e nemmeno la caduta sul ginocchio, ma nulla.

Preso a coltellate, riesce a pararsi dal fendente e a colpire il naso... condannato a risarcire perché faceva Karate "quindi avrebbe dovuto sapere come difenderi senza arrecare danni".

Cintura marrone di un metro e 55 esile di costituzione, viene aggredito e pestato da tre corpulenti giovanotti per motivi dannatamente futili, cade in terra, uno di questi nel tirargli il pugno gli cade sopra e va a piantarsi il fegato contro il suo ginocchio, operato al fegato...

Condannato, il piccolo karateka, a pagare 20 anni di bollettini postali per i danni al fegato in quanto come praticante di arti marziali l'ha fatto certamente apposta.

Non parliamo poi di buttafuori, colleghi.

Situazioni al limite dell'esilarante.

Gente che riconosce da foto in questura colleghi che nemmeno lavoravano in quel locale, e chiede risarcimenti per essere stata pestata da clienti, dando la colpa ai butta.

Ovviamente, i giudici puniscono sempre i buttafuori, anche quando sono a casa a mangiare con la famiglia perché quella sera non lavorano.



Poi c'è l'altro lato della medaglia.

Gente che si è accanita per divertimento, che solo grazie a qualche graffio autoinferto ed al fatto di essersi fatta refertare per prima ed aver denunciato l'aggressione, viene scagionata velocemente anche da danni gravi.

Non si può parlare in un forum di questi casi, ma ce ne sono tanti.

Ed è dalle loro esperienze che traggo insegnamento in un sistema che non si basa sulla giustizia ma sulla legge e sulle sue interpretazioni da parte dei giudici.

Insomma...se ti capita di essere in quella settimana di vuoto mentale ed aggressività estrema per aver visto la tua ragazza baciare pubblicamente un altro che è pure meglio di te... e proprio in quella settimana ti aggrediscono due extra per rapinarti e tu li
lasci in terra rotti spaccati con 8 mesi di prognosi e ricostruzione del viso... e tu non hai un graffio, se non le nocche spaccate e aperte... in quei 3 minuti che ci mette la polizia ad arrivare...è meglio che ti concentri sull'autolesionismo e che ti togli quello sguardo sadico e soddisfatto dal viso.

Perché anche se loro erano in due e ti volevano rapinare... l'unica cosa che ti salva in quel processo, è l'esserti fatto refertare in pronto soccorso, a nessun giudice importa quanti fossero, o se avessero un coltello, se non hai un graffio e loro sono spaccati.

Se poi fai ufficialmente aamm o fai il butta o sei un pugile... meglio che ti autolesioni un bel po'.

Magari... potresti resistere all'arresto, prenderne un po' dai poliziotti, poi spiegar loro che non intendi denunciarli ma che darai la colpa del labbro rotto e dell'occhio nero agli extra che ti hanno aggredito, e di portarti al Pronto soccorso. Spiegherai ai poliziotti che hai resistito perché eri spaventato e fuori di te.

Dico così, nell'immaginazione, non è che davvero possa succedere, diciamo in un mondo immaginario.







Sent from my Grillo Parlante Wi-Fi Powered by E.T.


*

Offline Kufù

  • *****
  • 6.033
  • Non prendetemi sul serio
  • Respect: +983
  • Pratico: rievocazione storica, soprattutto Taiji
Re:Addestramento alla proporzione offesa/difesa
« Reply #200 on: April 27, 2012, 21:21:04 pm »
0
a fare resistenza all'arresto ci puoi anche lasciare la pelle, e magari tua (tua nel senso generico) madre poi si becca una denuncia per diffamazione
Giovane furbino io rispondo agli uomini di paglia con gli uomini di paglia, per il sano principio di non sprecare energie inutili. Nel senso che la puzza di sviamento la sento a km, specie perche' ci conosciamo da un sacco e non spreco energie quando fai le nubi d'inchiostro.

*

Offline Rangio

  • ***
  • 1.105
  • ...against all odds
  • Respect: +288
  • Pratico: La Via d'Uscita
Re:Addestramento alla proporzione offesa/difesa
« Reply #201 on: April 27, 2012, 21:32:53 pm »
0
Preso a coltellate, riesce a pararsi dal fendente e a colpire il naso... condannato a risarcire perché faceva Karate "quindi avrebbe dovuto sapere come difenderi senza arrecare danni".


--- cut ---


Se poi fai ufficialmente aamm o fai il butta o sei un pugile... meglio che ti autolesioni un bel po'.


Scusa, cos'è ta storia?
Do what you can, with what you have, where you are.
(T. Roosevelt, XXVI President of United States of America)

Dorje, my Hi-Tech Hero : )

*

Offline Kufù

  • *****
  • 6.033
  • Non prendetemi sul serio
  • Respect: +983
  • Pratico: rievocazione storica, soprattutto Taiji
Re:Addestramento alla proporzione offesa/difesa
« Reply #202 on: April 27, 2012, 21:38:10 pm »
0
Scusa, cos'è ta storia?

si, e' vero, se fai am ritengono che tu sia una sorta di kenshiro, che possa addormentarli tutti prima che ti accoltellino, senza danni fisici o psicologici per nessuno
Giovane furbino io rispondo agli uomini di paglia con gli uomini di paglia, per il sano principio di non sprecare energie inutili. Nel senso che la puzza di sviamento la sento a km, specie perche' ci conosciamo da un sacco e non spreco energie quando fai le nubi d'inchiostro.

*

Offline Rangio

  • ***
  • 1.105
  • ...against all odds
  • Respect: +288
  • Pratico: La Via d'Uscita
Re:Addestramento alla proporzione offesa/difesa
« Reply #203 on: April 27, 2012, 21:42:30 pm »
0
cioè davvero sta cosa è prevista dal nostro ordinamento?
Do what you can, with what you have, where you are.
(T. Roosevelt, XXVI President of United States of America)

Dorje, my Hi-Tech Hero : )

*

Offline Barvo Iommi

  • *****
  • 17.984
  • God Taxidriver...........Dio t'assista
  • Respect: +12263
  • Pratico: Pirolotta e Cotolotta
Re:Addestramento alla proporzione offesa/difesa
« Reply #204 on: April 27, 2012, 21:50:07 pm »
0
 ??? sinceramente mi lascia perplesso


*

Offline Kufù

  • *****
  • 6.033
  • Non prendetemi sul serio
  • Respect: +983
  • Pratico: rievocazione storica, soprattutto Taiji
Re:Addestramento alla proporzione offesa/difesa
« Reply #205 on: April 27, 2012, 22:19:05 pm »
0
cioè davvero sta cosa è prevista dal nostro ordinamento?

no, non in quel senso

fatto e' che non tutte le situazioni sono regolamentate

molto spesso il giudice si basa sul buon senso, e altrettante volte questo buon senso scarseggia di brutto

come c'e' ignoranza estrema tra la gente comune, non e' che in giurisprudenza siano ferrati sul argometo arti marziali

anche loro hanno visto i film di bruce o di chuck e pensano che uno possa mostrare 2 calci volanti per spaventare i cattivi e farli scappare a gambe levate
Giovane furbino io rispondo agli uomini di paglia con gli uomini di paglia, per il sano principio di non sprecare energie inutili. Nel senso che la puzza di sviamento la sento a km, specie perche' ci conosciamo da un sacco e non spreco energie quando fai le nubi d'inchiostro.

*

Offline ^'V'^

  • ***
  • 2.380
  • ONE MIND ANY WEAPON
  • Respect: +181
    • La Via del Lupo
  • Pratico: Caccia all'Uomo
Re:Addestramento alla proporzione offesa/difesa
« Reply #206 on: April 28, 2012, 06:07:35 am »
0
cioè davvero sta cosa è prevista dal nostro ordinamento?

Non nell'ordinamento, ma nella testa dei giudici.
Sent from my Grillo Parlante Wi-Fi Powered by E.T.

*

Offline 360°kombat

  • **
  • 365
  • LA VIA DELL'UMILTA' PORTA A QUELLA DELLA PACE
  • Respect: +11
  • Pratico: Vorrei imparare
Re:Addestramento alla proporzione offesa/difesa
« Reply #207 on: November 04, 2016, 07:32:21 am »
0
 :-\

*

Offline The Spartan

  • *****
  • 32.272
  • Respect: +11560
  • Pratico: Master at arms
YOU WANT SOME?COME GET SOME!
www.spartan-academy.jimdo.com

                      RISE TO THE CHALLENGE!


"Ho tutto il giorno libero!"


The Guy - P.K. & Chris...rustici compari.

*

Offline Andy

  • *****
  • 6.038
  • Respect: +3190
  • Pratico: BJJ, Judo